Pensavo “chissĂ  come l’avrebbe presa il grande Franco Rognoni se fosse venuto a conoscenza che un giorno, una mostra a lui dedicata, sarebbe stata allestita da tale Valentino Spelta della piccola galleria Billyrayart.” E in effetti sono in grosso imbarazzo, per me che di Rognoni ho avuto la mia prima opera d’arte nella mia prima casa, una bellssima grafica della Torre Eiffel, per me che vidi forse la prima vera mostra, a parte quelle classiche (memorabile quella che gli affezionati ricorderanno, alla Rotonda della Besana), per me che l’ho sempre trattato con molta attenzione, cura e sentimento per ogni pezzo nuovo che scoprivo. E proprio in questo spazio di “famiglia” ora rinnovato a piccola Galleria, come amo chiamare, provo a organizare questa prima mostra dedicata ad un singolo artista e ho la presunzione di pensare che possa riuscire dignitosamente ancorchĂ© sia consapevole che il Maestro meriti ben piĂą prestigiosi spazi, penso ad esempio a Palazzo Reale.

In ogni caso sono state le opere a coinvolgermi in questa avventura. La maggior parte dei lavori sono degli anni 60, opere difficilmente reperibili, spesso inedite e in gran parte decisamente antologiche pur consapevoli del ruolo che gioca la soggettivitĂ .

Forse mi sto ripetendo e corro il rischio di non comunicare l’emozione che ho provato durante l’allestimento, spero che al visitatore giunga anche quello che non so esprimere. Grazie a chi mi ha dedicato un minuto del suo tempo. Buona mostra.

Valentino Spelta

Billyrayart

©2022 BillyrayArt Gallery - all rights reserved

Log in with your credentials

Forgot your details?